By Pantaleo Carabellese

Show description

Read or Download Le obbiezioni al cartesianesimo. L'idea PDF

Similar italian books

Extra info for Le obbiezioni al cartesianesimo. L'idea

Sample text

4 L’immagine del Sole in raggi X presa dal satellite SOHO mostra numerose regioni attive nell’atmosfera della nostra stella. Le regioni più calde e più attive ci appaiono in bianco, mentre le aree scure indicano temperature più basse. La struttura che emerge dal disco nella parte bassa a sinistra è una protuberanza solare, ossia un’enorme nube di plasma relativamente fredda che si solleva nella corona sottile e calda del Sole. (SOHO; ESA, NASA) sione e la temperatura andarono crescendo fino a instaurare una situazione d’equilibrio dopo solo poche centinaia di migliaia di anni.

Alla fine, circa 380mila anni dopo il Big Bang, i nuclei atomici e gli elettroni si combinarono per produrre atomi di gas neutro. Il bagliore di questa Era della 0 viene attualmente osservato come radiazione del fondo cosmico a microonde. L’Universo entrò poi nella sua Era Oscura, che durò circa mezzo miliardo di anni e si concluse con la formazione delle prime galassie e dei quasar. La luce emessa da questi nuovi oggetti ionizzò il gas che riempiva l’Universo, ossia separò gli atomi di idrogeno in elettroni e protoni, rendendolo, da opaco qual era, trasparente.

1 La struttura tipica di una stella massiccia, con una massa pari a 6-7 volte quella del Sole, è quella a “cipolla”, in cui i vari strati testimoniano le differenti fasi di contrazione e di innesco delle reazioni di fusione nucleare. La densità e la temperatura dei vari strati va aumentando nel tempo. La stella sta cercando di rimandare l’inevitabile destino che l’attende: la temperatura centrale cresce sempre più per favorire l’incontro tra nuclei con carica positiva sempre più elevata e perciò soggetti a forze elettriche repulsive di sempre maggiore intensità.

Download PDF sample

Rated 4.19 of 5 – based on 17 votes