By Gianni Vattimo

Show description

Read Online or Download Il soggetto e la maschera: Nietzsche e il problema della liberazione PDF

Similar italian books

Additional info for Il soggetto e la maschera: Nietzsche e il problema della liberazione

Example text

In una cella della Santé, dietro al muro, nel braccio di alta vigilanza riservato ai condannati a morte, cominciai degli studi seri. Il peggio era aver sempre fame. Legalmente, potevo facilmente mettermi fuori causa, poiché la direzione e la redazione del giornale erano a nome di Rirette; ma tenevo ad assumerne la responsabilità. Gli attentati, il suicidio collettivo continuavano; non me ne giungevano che echi lontani. Nella foresta di Sénart cinque giovanotti braccati, intirizziti dalla nebbia, si impadronivano a prezzo di sangue di un'automobile; lo stesso giorno, assaltavano a Chantilly la succursale della "Société génerale"; ancora sangue.

Insolenti ricchezze si accumulavano con orgoglio al di sopra di queste folle: da questa situazione nascevano inesorabilmente la criminalità, le lotte di classe con il loro corteo di scioperi sanguinosi, le battaglie insensate di uno contro tutti... Queste testimoniavano anche del fallimento di un'ideologia. Tra le vaste sintesi di Ptr Kropotkin e di Elisée Reclus e l'esasperazione di Albert Libertad, la decadenza dell'anarchismo nella giungla capitalista era evidente; Kropotkin si era formato in un'Europa completamente diversa, meno stabile, dove l'ideale della libertà sembrava avere un avvenire, in cui si credeva alla rivoluzione e all'educazione.

Con una solida istruzione, recitava e traduceva con stile elevato Virgilio nelle miserabili bettole della place Maubert, dove ci portava volentieri, discepolo di Georges Sorel, egli stesso teorico del sindacalismo, vi aggiungeva le idee di Miecislao Goldberg, che morì pressoché di fame al Quartiere Latino affermando che la più alta missione rivoluzionaria spetta alla teppa. Ferral mi introduceva in un mondo spaventoso, quello dell'ultima indigenza, della decadenza accettata, della fine dell'uomo sotto le pietre della grande città; da almeno dieci secoli vi si manteneva - e vi si mantiene ancora - una tradizione di schiacciamento totale dei vinti.

Download PDF sample

Rated 4.06 of 5 – based on 27 votes