By Giorgio Scerbanenco

Emanuela Sinistalqui, vivace quindicenne di nobili origini, dopo aver perso i genitori fugge dalla casa della nonna. Vuole raggiungere Roma, dove vive il suo ragazzo. Durante il viaggio, accetta un passaggio da tre sconosciuti, autori - si scoprirà in seguito - di una rapina. Il quartetto viene arrestato e los angeles contessina Sinistalqui, innocente, finisce in riformatorio. Inizia così un'appassionante e travolgente odissea alla ricerca della libertà perduta ed Emanuela diventa protagonista di una trama di avventure che lascia senza fiato, in un'Italia affascinante e sorprendente, dove il bene si confonde con il male, dove l'avidità e l. a. generosità assumono le vesti più imprevedibili. Dei romanzi di uno dei massimi giallisti italiani, Oreste del Buono ha scritto: «C'è molto amore, senz'altro ma c'è anche molto orrore. C'è l'intrico, il miscuglio, il caos contraddittorio e coerente che animò l'eccezionale macchina consistent with storie che fu Giorgio Scerbanenco». Dove il sole non sorge mai, con los angeles sua implacabile forza narrativa, è l'avvincente conferma di questo lusinghiero giudizio.

Show description

Read or Download Dove il sole non sorge mai PDF

Best italian books

Additional info for Dove il sole non sorge mai

Sample text

Il professor Sestilio si passò una mano sulla rosea calvizie che spiccava contro lo sfondo grigio sporco dell’arazzo, e si fermò con la mano sul capo, quando la principessa disse: «Io conosco il motivo per cui Emanuela ha preferito il riformatorio», e con la mano sulla calvizie rosea, ancora per un attimo meditò su quelle parole, per capirle bene, poi rimise la mano sul tavolo e disse ansioso: «Ce lo dica pure, principessa». La principessa schiacciò il mozzicone di sigaretta nel posacenere, guardò l’arazzo, guardò la moquette rossa, accesa morbidamente dal grande lampadario, e disse: «Emanuela ha confidato solo a me queste ragioni.

Guardava, oltre la finestra della cucina, il balcone lucido di pioggia, schizzante goccioline che avevano il dolce fruscio della pioggia di primavera. «Sì, è cominciato a piovere», lei disse, «ma adesso dimmi che cosa è successo». Tonio sedette. «Sì, mamma», e glielo disse, lentamente, puntigliosamente. «Mi spiace tanto per Ursula, mamma». Alfonsina buttò fuori una decorativa nuvola di fumo dalla bocca. «Tonio, sono incidenti che accadono alle donne e anche agli uomini. Ci si incontra, o non ci si incontra.

Si accese la sigaretta e i due scatti dell’accendino, quello dell’apertura e quello della chiusura, quasi echeggiarono nel silenzio frusciante di pioggia del salone. «Noi siamo qui per studiare il carattere, il comportamento, la sensibilità delle ospiti di questo istituto. Ma il nostro giudizio non ha nessun valore se la persona che studiamo non ci aiuta. ». S’interruppe: la dottoressa Giardini aveva tossito. «Le chiedo scusa, dottoressa, so che il preambolo è troppo lungo», disse perfino aspra, «ma la prego di lasciarmi fare».

Download PDF sample

Rated 4.14 of 5 – based on 30 votes