By Giuseppina Bilotta

Guida di enogastronomia tipica calabrese Гастрономическая экскурсия по Калабрии, Италия.Parliamo di Calabria ed il pensiero corre subito al sole ed al mare. Le uniche risorse- secondo i piu - di cui dispone questa regione, sotto alcuni aspetti, non moltofortunata. Trascurando altre risorse che natural potrebbero incrementare quel turismo,fatto fino advert oggi, dicevamo, soltanto di sole e di mare, e garantire un nontrascurabile contributo nella crescita del livello economico regionale. l. a. Calabriadispone, infatti, ma questa non e una novita, di un patrimonio gastronomico chenon poche regioni, anche tra le piu rinomate, in keeping with quella che e los angeles loro produzioneagricola, advert essa invidiano. Una risorsa, quindi, che se convenientemente sfruttata,potrebbe rivelarsi, veramente, il toccasana dei non pochi mali di cui soffre unaterra pur ricca di storia e di arte.

Show description

Read or Download Calabria...prendiamoli...per la gola.Guida al turismo enogastronomico PDF

Best italian books

Extra info for Calabria...prendiamoli...per la gola.Guida al turismo enogastronomico

Example text

Tant’è che proprio in Calabria, esattamente a Diamante, centro del Tirreno cosentino, noto anche per i famosi murales, è sorta l’Accademia del Peperoncino, che annovera soci in tutti i Paesi del mondo e che, vede alla presidenza, il giornalista Enzo Monaco Anche l’alto Tirreno cosentino, al pari della zona di Tropea , è meta costante di turisti italiani e stranieri. Da Diamante, con l’isola di Cirella , a Belvedere, Buonvicino, Cetraro, Santa Maria del Cedro, Scalea, Sangineto e spostandosi verso il nord fino a Tortora e Praia a Mare, con la ancora più nota Isola di Dino, nel periodo estivo è tutto un pullulare di vacanzieri che affollano i sempre più numerosi ed attrezzati villaggi, oltre gli alberghi, alcuni tra i più rinomati dell’intera Calabria.

Che a scoprirne le qualità terapeutiche siano stati proprio i fenici ? L’ipotesi non è del tutto peregrina, considerato che la storia, o forse è meglio parlare di leggenda, vuole che Tropea sia stata fondata da Ercole nel suo viaggio dalla Spagna verso l’Italia e perciò, inizialmente, si sarebbe chiamata Porto Hercole. Ma nella storia della cittadina tirrenica, oggi tra i più rinomati punti di riferimento delle correnti turistiche italiane e straniere , ci sono tracce del periodo romano. Proprio in prossimità di Capo Vaticano, Sesto Pompeo avrebbe battuto Ottaviano Cesare.

A dx: le salsiccie 38 I SALUMI DI CALABRIA DA GIOACCHINO MURAT AL MARCHIO DOP Scrivevo in altra parte del libro che non sono soltanto il mare e il sole ad affascinare quanti abitualmente, o soltanto per puro caso, scelgono la Calabria per le loro vacanze o semplici week-end. O quanti altri, in questa stessa regione, operano nei vari settori. C’è, scrivevo, anche e soprattutto la gastronomia con i vari prodotti tipici, tra i quali un primo posto occupano i formaggi ed i salumi dei quali si è riusciti a tutelare la originalità con un apposito marchio dopo il riconoscimento ottenuto dalla Comunità Europea.

Download PDF sample

Rated 4.73 of 5 – based on 42 votes